Quali sono le definizioni e le differenze dei limiti di rilevamento e quantificazione comuni?

ID documento

ID documento TE973

Data pubblicazione

Data pubblicazione 04/01/2022
Domande
Quali sono le definizioni e le differenze dei limiti di rilevamento e quantificazione comuni?
Sommario
Spiegazione delle differenze tra limiti di rilevamento stimati (EDL), limiti di rilevamento del metodo (MDL) e limiti di quantificazione pratica (PQL)
 
Risposta
Gli intervalli di misura chimici hanno dei limiti. I limiti inferiori sono importanti perché identificano se una misura è diversa da zero e se può essere quantificata. Esistono due distinte classi per i limiti: limite di rilevamento e limite di quantificazione. I limiti di rilevamento si riferiscono a una concentrazione minima di un analita che può essere rilevata. I limiti di quantificazione si riferiscono a una concentrazione minima di un analita che può essere misurata entro i limiti specificati di precisione e accuratezza. L'immagine seguente illustra la relazione tra il rilevamento e la quantificazione (l'esempio riportato di seguito si riferisce a una curva di taratura lineare con un limite di linearità):

 

Esistono diversi tipi di limiti di rilevamento e quantificazione. Di seguito sono riportati i più comuni utilizzati da Hach.

Si noti che esistono altri limiti di rilevamento e quantificazione. Le definizioni e le procedure per determinare questi limiti possono variare. I clienti devono rivolgersi alle autorità di controllo per stabilire quali limiti sono appropriati per loro.

Limite di rilevamento stimato (EDL):

Il valore più basso dichiarato nella maggior parte delle procedure Hach è l'EDL e generalmente si basa sul valore di sensibilità. L'EDL è un utile punto di partenza quando è necessario determinare un MDL. È utile anche per confrontare i metodi. I valori vengono generalmente impostati tramite studi di precisione durante il processo di sviluppo del metodo e/o durante la taratura dello strumento. Questi test sono eseguiti in condizioni ideali e i metodi correnti affermano che gli utenti possono ottenere risultati diversi.

Il seguente articolo contiene informazioni aggiuntive sul valore di sensibilità:

Qual è la sensibilità di un metodo Hach?

Limite di rilevamento del metodo (MDL):

L'USEPA definisce l'MDL come la concentrazione minima che si può rilevare con un livello di confidenza del 99% che la concentrazione reale è superiore a zero. Una misura al di sotto di questo MDL è altamente sospetta.

L'MDL non è fisso. È diverso per ogni lotto di reagente, strumento, analista, tipo di campione e così via. Pertanto, un MDL pubblicato può essere una guida utile ma è accurato solo per un insieme specifico di condizioni. Ogni analista deve trovare un MDL più accurato per ogni matrice di campioni specifica con gli stessi strumenti, reagenti e standard che saranno utilizzati abitualmente per le misure. Poiché l'MDL varia da analista ad analista, è importante che sia determinato nelle effettive condizioni operative.

La seguente procedura per determinare l'MDL si basa su analisi replicate a una concentrazione da una a cinque volte superiore all'EDL. Il valore MDL viene calcolato dalla deviazione standard dei risultati dello studio replicato moltiplicata per il valore t appropriato per un intervallo di confidenza del 99%. Per questa definizione, l'MDL non tiene conto della variazione nella composizione del campione e può essere ottenuto solo in condizioni ideali.

  1. Effettuare una stima del limite di rilevamento. Utilizzare il valore EDL o di sensibilità indicato nella sezione delle restazioni del metodo per la procedura di analisi.
  2. Preparare uno standard di laboratorio dell'analita, da uno a cinque volte l'EDL, in acqua deionizzata (DI) priva dell'analita.
  3. Eseguire un'analisi di almeno sette porzioni dello standard di laboratorio e registrare ciascun risultato.
  4. Calcolare la media e lo scarto tipo dei risultati.
  5. Calcolare l'MDL con il valore t appropriato e il valore dello scarto tipo: MDL = t x s

 

La tabella seguente fornisce valori t comuni:

Numero di porzioni di test Valore t                              
7 3.143
8 2.998
9 2.896
10 2.821

Limite di quantificazione pratico (PQL):

Talvolta indicato come ML (livello minimo), il PQL è la concentrazione più bassa che può essere raggiunta in modo affidabile entro i limiti specificati di precisione e accuratezza in presenza delle condizioni operative di routine del laboratorio. È spesso definito come il valore minimo di quantificazione con una confidenza del 95%. Il PQL viene solitamente calcolato in base all'MDL.


 

 

Allegati
Allegati

Questa risposta ti è stata d'aiuto?

Sottomissione in corso...
Grazie per il feedback.
Si è verificato un errore durante la sottomissione. Riprovare.