Come si deve procedere per l'analisi di un campione utilizzando un test in cuvetta nel caso in cui il campione sia colorato o torbido?

ID documento

ID documento TE8577

Data pubblicazione

Data pubblicazione 08/10/2019
Domande
Come si deve procedere per l'analisi di un campione utilizzando un test in cuvetta nel caso in cui il campione sia colorato o torbido?
Sommario
Valore del bianco specifico del campione; rilevare e compensare torbidità e colorazione
Risposta
Torbidità e colorazione possono dare luogo a errori nei risultati dell'analisi fotometrica. I fattori interferenti possono avere origine dallo stesso campione o da reazioni con i reagenti. L'incidenza della torbidità e/o della colorazione può essere determinata calcolando il valore del bianco specifico del campione.

Per determinare un valore del bianco specifico del campione è necessario seguire alla lettera le istruzioni operative per il test in cuvetta pertinente. Devono essere rispettate anche le specifiche relative al tempo di reazione e alla temperatura del test in cuvetta pertinente. Tuttavia, quando si ricorre all'approccio basato sul valore del bianco, in una fase del processo uno o più componenti vengono sostituiti, come indicato nel rapporto pratico allegato ai singoli test in cuvetta.

Rapporto pratico: valore del bianco specifico del campione

Questa risposta ti è stata d'aiuto?

Sottomissione in corso...
Grazie per il feedback.
Si è verificato un errore durante la sottomissione. Riprovare.