È possibile misurare il valore COD in specie alcaline?

ID documento

ID documento TE10165

Data pubblicazione

Data pubblicazione 07/10/2019
Domande
È possibile misurare il valore COD in specie alcaline?
Sommario
Misura del COD in alcali. Valori limite di pH compatibili con i test
Risposta
Il COD è un parametro utilizzato principalmente per analizzare l'ossidabilità di campioni di acque reflue.

Il principio su cui poggia il metodo di determinazione del COD prevede il riscaldamento del campione oggetto di analisi con l'agente ossidante bicromato di potassio e il catalizzatore solfato di argento in una soluzione di acido solforico forte in presenza di specifiche condizioni. Gli ioni cromo (VI) consumati durante l'ossidazione o gli ioni cromo (III) che si formano sono misurati per via fotometrica.
È pertanto necessario un ambiente fortemente acido (ottenuto tramite l'uso di acido solforico).

Inutile sottolineare che una specie alcalina a concentrazione elevata innescherebbe una reazione violenta nella cuvetta, oltre a ridurre nettamente l'acidità dell'ambiente.
Il valore di pH del campione andrebbe pertanto innanzitutto ridotto tramite forte diluizione della specie alcalina.

La plausibilità del risultato deve inoltre essere determinata tramite ulteriori fasi di diluizione.
Ciò, tuttavia, funziona solo se il tenore di COD è sufficientemente elevato da garantire che il campione rimanga entro l'intervallo di misurazione del test in seguito alla diluizione.
In tali casi, potrebbe essere possibile optare per un test COD caratterizzato da un intervallo di misurazione più basso.

Questa risposta ti è stata d'aiuto?

Sottomissione in corso...
Grazie per il feedback.
Si è verificato un errore durante la sottomissione. Riprovare.