Perchè è importante usare la corretta soluzione di stoccaggio per un elettrodo di pH?

ID documento

ID documento TE481

Data pubblicazione

Data pubblicazione 29/04/2019
Domande
Perchè è importante usare la corretta soluzione di stoccaggio per un elettrodo di pH?
Sommario
Soluzione di stoccaggio per elettrodo di pH
Risposta
Lo stoccaggio di un elettrodo di pH può influire sulla vita stessa dell'elettrodo e sui tempi di risposta e di stabilizzazione per le diverse tipologie di campioni. Poichè le soluzioni interne ed esterne sono separate da una giunzione di riferimento, può verificarsi un fenomeno chiamato osmosi. Può esserci diffusione se le due soluzioni a contatto, per troppo tempo, sono a molarità diversa causando una deriva del riferimento interno. Per prevenire che questo accada, è necessario stoccare l'elettrodo nella soluzione corretta.  L'elettrodo può essere lasciato fino a due ore nel campione (a condizione che il pH non sia estremo) oppure in una soluzione neutrale come l'acqua del rubinetto, quando l'elettrodo è in uso, per prevenire l'essicamento della soluzione di riferimento. Si ricordi comunque che più è grande la differenza in molarità tra il campione e la soluzione interna dell'elettrodo e più è possibile che si assista a problematiche.  Non lasciare l'elettrodo a contatto con acqua deminarlizzata o distillata per più di 15 - 30 minuti. L'elettrolita o soluzione interna può essere diluita per osmosi e influire sulla funzionalità dell'elettrodo.

Se non conoscete qual'è la corretta soluzione di stoccaggio per il vostro elettrodo, si prega di consultare il manaule dell'elettrodo. Esiste un altro articolo che può dare una risposta anche a questa domanda.
Qual'è la corretta soluzione di stoccaggio (e di riempiemnto) per un elettrodo IntelliCAL™ per la misura del pH ?


 

Questa risposta ti è stata d'aiuto?

Sottomissione in corso...
Grazie per il feedback.
Si è verificato un errore durante la sottomissione. Riprovare.